introduzione  home  archivio home  slideshow  video  biografia  leggi il guestbook  firma il guestbook  riconoscimenti  links  @

 

Grande è la città, sensazione, angoscia, e la folla va. Luci, strade, solitudine, perché io cammino nella notte e cerco te. Cerco te, che forse ti nascondi là, in fondo a un cinema deserto o dentro un bar, in mezzo a un parco o sulle scale di un metrò, perché noi siamo sempre soli. Polvere e poi fumo, ma sulla bocca e nelle mani il tuo profumo che sa di cielo sempre e solo immaginato mentre adesso io lo incontro nel tuo fiato.

E tu chi sai da dove vieni e cosa aspetti, no, non rispondere mi bastano i tuoi occhi, mi basta sciogliere i pensieri fino a te, perché noi siamo entrambi soli. Insieme, stanotte disperati siamo insieme, così dimenticati eppure insieme a un angolo di strada siamo insieme.

Noi soli insieme, due figli della vita ancora insieme sui marciapiedi vuoti ora insieme ad un angolo di strada. Tu vendi libri nel giardino degli ulivi, ma ho capito cosa aspetti e come vivi, mi basta sciogliere i pensieri fino a te, perché noi siamo entrambi soli.

 

da "Noi soli insieme", Alberto Salerno

 
 

L'architettura

Il reportage

Lo stato dei luoghi

I ritratti urbani

 

La flora e la fauna

Il  lago di Garda

Varie

L'incomunicabilità

I paesaggi

La luce contro

Lo still life

 

Le geometrie

I particolari

I ritratti

I nudi

d'architettura

In fuga

dalla terra

Gli inganni

fotografici

Fra metafisica

e retorica

Verona, la

mia città

I miei

non luoghi

L'erosione

del neutro

 

Lorenzo Linthout - Tutti i diritti riservati