introduzione  home  archivio home  slideshow  video  biografia  leggi il guestbook  firma il guestbook  riconoscimenti  links  @

 

Mama, quando questa mia bambola diventerà grande,

Mama, voglio che assomigli a te.

Qui davanti a me, la mia bambola,

stringo nelle mani e rivedo te,

eri così bella, come in un bel sogno,

io ti sorridevo e dicevo a te:

Mama, quando questa mia bambola diventerà grande,

Mama, voglio che assomigli a te.

Oggi non ti ho più qui accanto a me,

il tempo se ne va ed ho freddo al cuore,

ora che non ho più nessuno

che mi ricordi un po’ la mia gioventù.

Mama, quando questa mia bambola diventerà grande,

Mama, voglio che assomigli a te.

So che sciuperò tutti i giorni miei,

lo dicevi già quando son partita,

lungo la mia vita tienimi per mano,

senza te nel mondo io mi senta sola.

Mama, senza te per le strade del mondo io vado, Mama.

 

da "Mama", Dalidà

 
Guarda il video
 
 

L'architettura

Il reportage

Lo stato dei luoghi

I ritratti urbani

 

La flora e la fauna

Il  lago di Garda

Varie

L'incomunicabilità

I paesaggi

La luce contro

Lo still life

 

Le geometrie

I particolari

I ritratti

I nudi

d'architettura

In fuga

dalla terra

Gli inganni

fotografici

Fra metafisica

e retorica

Verona, la

mia città

I miei

non luoghi

L'erosione

del neutro

 

Lorenzo Linthout - Tutti i diritti riservati