introduzione  home  archivio home  slideshow  video  biografia  leggi il guestbook  firma il guestbook  riconoscimenti  links  @

 

Durante tutto il viaggio la nostalgia non si è separata da me, non dico che fosse come la mia ombra, mi stava accanto anche nel buio, non dico che fosse come le mie mani o i miei piedi, quando si dorme si perdono le mani e i piedi, io non perdevo la nostalgia nemmeno durante il sonno. Durante tutto il viaggio la nostalgia non si è separata da me, non dico che fosse fame o sete o desiderio del fresco nell'afa, o del caldo nel gelo era qualcosa che non può giungere a sazietà, non era gioia o tristezza, non era legata alle città, alle nuvole, alle canzoni, ai ricordi, era in me e fuori di me. Durante tutto il viaggio la nostalgia non si è separata da me del viaggio non mi resta nulla, se non quella nostalgia.

 

da “Durante tutto il viaggio”, Nazim Hikmet Ran

 

 

L'architettura

Il reportage

Lo stato dei luoghi

I ritratti urbani

 

La flora e la fauna

Il  lago di Garda

Varie

L'incomunicabilità

I paesaggi

La luce contro

Lo still life

 

Le geometrie

I particolari

I ritratti

I nudi

d'architettura

In fuga

dalla terra

Gli inganni

fotografici

Fra metafisica

e retorica

Verona, la

mia città

I miei

non luoghi

L'erosione

del neutro

 

Lorenzo Linthout - Tutti i diritti riservati