introduzione  home  archivio home  slideshow  video  biografia  leggi il guestbook  firma il guestbook  riconoscimenti  links  @

 

No: una torre sarà il mio cuore

ed io abiterò al suo confine:
dove nient'altro c'è, sarà ancora dolore,
indicibilità e mondo ancora.
Ancora una cosa sola nell'Immenso,
su cui fa buio e poi di nuovo luce,
ancora un volto ultimo che desidera,
ed è respinto nell'insaziabilità.
Ancora un estremo volto di pietra,
docile ai pesi che ha dentro di sé;
le vastità che in silenzio lo annientano
lo costringono ad essere sempre più beato.

da "Il Solitario", Rainer Maria Rilke

 
 

L'architettura

Il reportage

Lo stato dei luoghi

I ritratti urbani

 

La flora e la fauna

Il  lago di Garda

Varie

L'incomunicabilità

I paesaggi

La luce contro

Lo still life

 

Le geometrie

I particolari

I ritratti

I nudi

d'architettura

In fuga

dalla terra

Gli inganni

fotografici

Fra metafisica

e retorica

Verona, la

mia città

I miei

non luoghi

L'erosione

del neutro

 

Lorenzo Linthout - Tutti i diritti riservati