introduzione  home  archivio home  slideshow  video  biografia  leggi il guestbook  firma il guestbook  riconoscimenti  links  @

Se pensate che abbandonare i propri sogni fino ad oggi irrealizzati sia un istinto di sopravvivenza, sbagliate. In quel caso saremmo come quegli animali che uccidono i propri cuccioli quando il cibo scarseggia. O preservare la prole o morire di fame. Alternativa non c'è. Le condizioni dettano la scelta. Feroce. Crudele. Ma unica.
Quando un essere umano abbandona i propri sogni troppo a lungo coltivati senza raccolto finale, lo fa perché ha coraggio. É consapevole che non si può ricominciare una vita dal punto dov'eri rimasto. Un punto sterile. In cui non riesci a ricordare una sola circostanza in cui ti sia sentito veramente libero. Connesso con te stesso.
Sognare é da eroi. Abdicare al sogno fasullo é da vincitori che porgono la propria spada nelle mani di una realtà che sanno saprà guidarli verso un futuro più soddisfacente e potente.
Per questo nuovo anno che sta iniziando propongo un brindisi a tutti quegli uomini e quelle donne che, svegliandosi da sogni ormai appannati e vuoti, siano capaci di tracciare la via per destini migliori.

Paola Casulli

 
 

L'architettura

Il reportage

Lo stato dei luoghi

I ritratti urbani

 

La flora e la fauna

Il  lago di Garda

Varie

L'incomunicabilità

I paesaggi

La luce contro

Lo still life

 

Le geometrie

I particolari

I ritratti

I nudi

d'architettura

In fuga

dalla terra

Gli inganni

fotografici

Fra metafisica

e retorica

Verona, la

mia città

I miei

non luoghi

L'erosione

del neutro

 

Lorenzo Linthout - Tutti i diritti riservati