introduzione  home  archivio home  slideshow  video  biografia  leggi il guestbook  firma il guestbook  riconoscimenti  links  @

La sfocatura è diminuzione della nitidezza, della chiarezza dell’immagine. Diminuzione generata tra troppa lontananza o eccessiva vicinanza. È perdita di cornice per opacità delle forme che rinunciano ai loro confini definitori per farsi tutto integrato nel tempo e nello spazio dell’altro. Sfocatura non è solo spazio di una condivisione incerta che vibra di impalpabile tremore esistenziale ma è anche rischio di oblio, passaggio dal presente alla memoria. Sfocare è allontanare nel tempo generando la distanza che non visualizza ma ottunde le oggettive condizioni di esistenza.

Sempre più la sfocatura si dà come condizione di sopravvivenza poetica in un presente dinamico che oscilla tra il non esser più e il non sapere dove.

 

Simone Azzoni

 
 

L'architettura

Il reportage

Lo stato dei luoghi

I ritratti urbani

 

La flora e la fauna

Il  lago di Garda

Varie

L'incomunicabilità

I paesaggi

La luce contro

Lo still life

 

Le geometrie

I particolari

I ritratti

I nudi

d'architettura

In fuga

dalla terra

Gli inganni

fotografici

Fra metafisica

e retorica

Verona, la

mia città

I miei

non luoghi

L'erosione

del neutro

 

Lorenzo Linthout - Tutti i diritti riservati