introduzione  home  archivio home  slideshow  video  biografia  leggi il guestbook  firma il guestbook  riconoscimenti  links  @

I bambini di Baluty

Lodz, Polonia

(20 immagini)

 

"Dzieci Baluty - murale pamieci" o "Baluty's childrens - memory murals" è un modo innovativo che racconta la storia dei bambini polacchi ebrei di Baluty, all'interno del distretto di Lodz, dove durante l'occupazione tedesca iniziata nel 1939 fu istituito il Ghetto  della rinominata città Litzmannstadt, il secondo per grandezza in Polonia.

Il progetto, dedicato ai bambini di Lodz che hanno vissuto nel Ghetto, piccoli eroi senza nome, è stato realizzato dagli artisti Piotr Saul e Damian Idzikowski; questa realizzazione vuole ricordare la storia della città, attraverso dipinti che mostrando le sagome autentiche dei bambini al tempo dell'occupazione, basati da rare fotografie d'archivio.

Le immagini, che formano un percorso della memoria, hanno forma e grandezza naturale ed adornano le facciate degli edifici ancora oggi presenti nell'ex Ghetto.

Il distretto Baluty sta diventando sempre più popolato, gli edifici sono fitti, ma improvvisamente, le case scompaiono, ad un certo punto c'è solo un marciapiede, una scia di ciottoli che sembra condurre nel nulla, ma in realtà porta là, da dove provengono i figli di Baluty.

Le immagini sono mute, vivono nelle vie Berlinskiego, Przemysłowa, Spacerowa, Zielna, Gesia, Lagiewnicka, Wojska Polskiego, Reja, Starosikawska e Franciszkanska, in un mondo reale della finzione, nel sospetto, nelle storie, nei paesaggi e nelle fotografie.
Sappiamo che hanno vissuto a Lodz, che sono stati presi da qui e portati successivamente nei campi di concentramento, che hanno giocato o hanno sofferto. Indossavano questo cappello, quello zaino, quelle scarpe, quel vestito; qualcuno di loro giocava con un cavallo a dondolo o con un finto fucile a scoppio.

 

 

 

L'architettura

Il reportage

Lo stato dei luoghi

I ritratti urbani

 

La flora e la fauna

Il  lago di Garda

Varie

L'incomunicabilità

I paesaggi

La luce contro

Lo still life

 

Le geometrie

I particolari

I ritratti

I nudi

d'architettura

In fuga

dalla terra

Gli inganni

fotografici

Fra metafisica

e retorica

Verona, la

mia città

I miei

non luoghi

L'erosione

del neutro

 

Lorenzo Linthout - Tutti i diritti riservati